Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2011

Primo spettro di Denebola con lo Star Analyzer

Posizionando opportunamaneto lo Star Analyzer, si può ingrandire il campo selezionando lo spettro più luminoso generato dall'oggetto inquadrato. Nell'immagine il primo tentativo effettuato sullo spettro di Denebola: si notano almeno tre righe di assorbimento della serie di Balmer dell'idrogeno. Canon 20D al fuoco diretto di rifrattore Apo 150mm f/6.7 con prolunga Posa di 2 sec - ISO 800 con Star Analyzer (Autore: Alberto Villa)

Prime prove con lo STAR ANALYZER

Lo Star Analyzer è praticamente un "filtro" che si avvita ai normali oculari in dotazione (quello che ho acquistato è di 31,8 mm di diametro). Il "filtro" è però costituito da un reticolo di diffrazione che pertanto produce gli spettri di dell'oggetto inquadrato nei vari ordini, come caratteristica propria del reticolo di diffrazione. Nell'immagine lo spettro di ordine 0 (zero) di Arturo (ovvero l'immagine di Arturo al centro) e ai suoi lati gli spettri di ordine 1, 2, 3 e 4 in ordine di luminosità decrescente. Con lo Star Analyzer l'immagine può essere sia fotografata che osservata direttamente. Canon 20D al fuoco diretto di rifrattore Apo 150mm f/6.7 Posa di 1 sec a ISO 800 con Star Analyzer (Autore: Alberto Villa)

26 Marzo 2011: in diretta dal Sole.

Il Sole ripreso nella mattinata del 26 Marzo 2011 mostra macchie di dimensioni discrete e facole evidenti. L'immagine è il risultato della somma di 6 pose riprese con Canon 20D applicato al fuoco diretto di rifrattore Apo apertura 150mm - focale 1000mm (f/6,7). Esposizione di 1/5000 di sec a 800 ISO con filtro Astrosolar. (Autore: Alberto Villa).

Una nuova immagine di ...... B33!!

Ecco una nuova immagine della nota Nebulosa Oscura della Testa di Cavallo ripresa il 5 febbraio scorso dalla AAAV con la strumentazione del Centro Astronomico di Libbiano. La nebulosa si trova nella costellazione di Orione ed è classificata come Barnard 33: per una curiosa coincidenza la sua sigla "B33" è uguale al codice attribuito dal Minor Planet Center al nostro osservatorio "G. Galilei" di Libbiano!! L'immagine è stata ripresa da Alberto Villa ed Emilio Rossi tramite il RC 500 - f/6 di Libbiano, tramite CCD FLI e ruota portafiltri (elaborazione con Maxim DL / PhotoEd)